La Gioia del Vangelo

calendar

sabato 22 luglio 2023

Santa Maria Maddalena

image of day
Dal Vangelo di Giovanni 20,1-2.11-18
Il primo giorno della settimana, Maria di Màgdala si recò al sepolcro di mattino, quando era ancora buio, e vide che la pietra era stata tolta dal sepolcro. Corse allora e andò da Simon Pietro e dall'altro discepolo, quello che Gesù amava, e disse loro: «Hanno portato via il Signore dal sepolcro e non sappiamo dove l'hanno posto!». Maria stava all'esterno, vicino al sepolcro, e piangeva. Mentre piangeva, si chinò verso il sepolcro e vide due angeli in bianche vesti, seduti l'uno dalla parte del capo e l'altro dei piedi, dove era stato posto il corpo di Gesù. Ed essi le dissero: «Donna, perché piangi?». Rispose loro: «Hanno portato via il mio Signore e non so dove l'hanno posto». Detto questo, si voltò indietro e vide Gesù, in piedi; ma non sapeva che fosse Gesù. Le disse Gesù: «Donna, perché piangi? Chi cerchi?». Ella, pensando che fosse il custode del giardino, gli disse: «Signore, se l'hai portato via tu, dimmi dove l'hai posto e io andrò a prenderlo». Gesù le disse: «Maria!». Ella si voltò e gli disse in ebraico: «Rabbunì!» - che significa: «Maestro!». Gesù le disse: «Non mi trattenere, perché non sono ancora salito al Padre; ma va' dai miei fratelli e di' loro: "Salgo al Padre mio e Padre vostro, Dio mio e Dio vostro"». Maria di Màgdala andò ad annunciare ai discepoli: «Ho visto il Signore!» e ciò che le aveva detto.
Commento
La Pasqua del Signore risorto, fondamento della vita cristiana di ogni battezzato, ha nell'immagine del sepolcro vuoto e nella testimonianza di Maria di Magdala i due elementi cardini della fede proclamata dalla Chiesa. Maria è la prima testimone e annunciatrice della buona notizia del Cristo risorto, che corre a proclamare con entusiasmo ai discepoli di Gesù. Questo annuncio sconvolgente cambierà, nel corso della storia, la vita di tanti uomini e donne, fino ai nostri giorni. Esso, scaturisce dall’esperienza di fede della Maddalena, che passa da un sentimento di angoscia e di smarrimento provati alla vista del sepolcro vuoto, ad una gioia indicibile nel vedere e riconoscere il suo Signore risorto. Questo itinerario di fede può capitare anche a me, quando vivo l’esperienza dolorosa di ritrovarmi di fronte ai sepolcri vuoti della mia esistenza, resi tali dallo svuotamento della presenza di Cristo. Quando non mi accorgo più dell’amore di Gesù e ripongo la mia fede solo nelle persone, nei luoghi, negli eventi o persino negli oggetti che lo rappresentano, divengo incapace di riconoscere Cristo. Sperimento così il sepolcro vuoto, come Maria di Magdala. Devo allora trovare il coraggio di guardare indietro, di convertirmi, se voglio riconoscere Gesù che mi chiama per nome.
Solo restando con Lui, possiamo essere annunciatori gioiosi della Sua risurrezione.

Ti prego Spirito Santo, aiutami a riconoscere la presenza di Gesù nella mia vita per essere annunciatore credibile del Suo amore.
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


Ti Potrebbe interessare anche:

Continua a leggere la Parola di Dio


risposta,pietro

Marco 11, 27-33

by Primo Annuncio
amata,perch

Matteo 16,13-23

by Primo Annuncio
App Disponibile su Google Play App Disponibile su Apple Store
Ufficio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: