La Gioia del Vangelo

calendar

venerdì 05 maggio 2023

Venerdì della IV settimana di Pasqua

image of day
Dal Vangelo di Giovanni 14,1-6
In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli: «Non sia turbato il vostro cuore. Abbiate fede in Dio e abbiate fede anche in me. Nella casa del Padre mio vi sono molte dimore. Se no, vi avrei mai detto: "Vado a prepararvi un posto"? Quando sarò andato e vi avrò preparato un posto, verrò di nuovo e vi prenderò con me, perché dove sono io siate anche voi. E del luogo dove io vado, conoscete la via». Gli disse Tommaso: «Signore, non sappiamo dove vai; come possiamo conoscere la via?». Gli disse Gesù: «Io sono la via, la verità e la vita. Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me».
Commento
Essere dove Lui è, dimorare con Lui e in Lui, conoscere la via. Sono parole suggestive, cariche di significato dentro le nostre relazioni umane. Nei rapporti più significativi della nostra vita, “dimorare” nell’altro rimanda all’unità, all’armonia. Un’unità che nasce dal “sentirsi a casa” nel cuore dell’altro. Questo dimorare mi richiama la dimensione fraterna della mia vita: vivo con altre sorelle e nella relazione tra noi sperimento questo “dimorare nell’altra” quando le nostre differenze diventano ricchezza, cioè quando le diversità di carattere, di veduta, di modi di fare sono messi a servizio di tutta la comunità e di chi accogliamo nella nostra casa. Questo mi è possibile viverlo non per uno sforzo volontaristico, ma perché prima di tutto sperimento di dimorare nella relazione con il Signore ed è lì la sorgente dove posso imparare giorno per giorno a vivere l’unità nelle nostre differenze. Gesù ci dice che conosciamo la via, perché è Lui stesso. Che Lui sia la Via mi richiama a vivere la fede in modo dinamico e vitale, a rinnovare la fiducia in Lui, a non impigrirmi nelle mie sicurezze un po’ false che vogliono solo nascondere le mie paure. Lui è la via perché Lui mi indica la strada da percorrere, ogni giorno con la sua Parola traccia la strada, traccia in me un modo nuovo di vedere, pensare, amare, accogliere.

Mi lascio provocare dalla Parola e oggi mi guarderò in profondità per riconoscere chi è la Via che seguo, chi guida le mie scelte, le mie parole, i miei atteggiamenti.
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


Ti Potrebbe interessare anche:

Continua a leggere la Parola di Dio


corre,cuore

Marco 1,14-20

by Primo Annuncio
parola,regno

Marco 13,24-32

by Primo Annuncio
App Disponibile su Google Play App Disponibile su Apple Store
Ufficio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: