La Gioia del Vangelo

calendar

venerdì 31 marzo 2023

Venerdì della V settimana di Quaresima

image of day
Dal Vangelo di Giovanni 10,31-42
In quel tempo, i Giudei raccolsero delle pietre per lapidare Gesù. Gesù disse loro: «Vi ho fatto vedere molte opere buone da parte del Padre: per quale di esse volete lapidarmi?». Gli risposero i Giudei: «Non ti lapidiamo per un'opera buona, ma per una bestemmia: perché tu, che sei uomo, ti fai Dio». Disse loro Gesù: «Non è forse scritto nella vostra Legge: "Io ho detto: voi siete dèi"? Ora, se essa ha chiamato dèi coloro ai quali fu rivolta la parola di Dio - e la Scrittura non può essere annullata -, a colui che il Padre ha consacrato e mandato nel mondo voi dite: "Tu bestemmi", perché ho detto: "Sono Figlio di Dio"? Se non compio le opere del Padre mio, non credetemi; ma se le compio, anche se non credete a me, credete alle opere, perché sappiate e conosciate che il Padre è in me, e io nel Padre». Allora cercarono nuovamente di catturarlo, ma egli sfuggì dalle loro mani. Ritornò quindi nuovamente al di là del Giordano, nel luogo dove prima Giovanni battezzava, e qui rimase. Molti andarono da lui e dicevano: «Giovanni non ha compiuto nessun segno, ma tutto quello che Giovanni ha detto di costui era vero». E in quel luogo molti credettero in lui.
Commento
Leggendo questo brano, mi viene da dire: “Gesù è proprio il Maestro”. Percepisco che questo testo mi è d'esempio e m’insegna. Sì, m’insegna a stare nel modo giusto di fronte alle accuse, a starci in un modo buono, in modo fermo, a non farmi incattivire a mia volta e ad allontanarmi se necessario; e lo fa con uno strumento molto semplice: la verità della realtà dei fatti. E' la realtà accompagnata dalla Parola di Dio che smaschera tutto ciò che è costruito per secondi fini. Sono i frutti di bene che testimoniano quando Dio entra nel nostro cuore. A volte anche io mi comporto come i Giudei, faccio fatica ad uscire dai miei parametri, dai miei giudizi e, nonostante il richiamo di Gesù alla preghiera e la pace che propone, non riesco a seguirlo. Anche qui, le parole di Gesù non bastano per fare giustizia: e’ costretto ad allontanarsi, per preparare poi una salvezza che va oltre il mio credergli o no; entra in gioco la grandezza di Dio che mi salva, che passa dall’usare questa Sua “sconfitta” per una vittoria ancora più grande del semplice e immediato dimostrare di aver ragione.

Aiutami Gesù, a non lasciarmi incattivire dalle situazioni avverse e a stare sereno nella verità.
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


Ti Potrebbe interessare anche:

Continua a leggere la Parola di Dio


notte,cuore

Giovanni 20,2-8

by Primo Annuncio
luce,giovanni

Giovanni 3,1-8

by Primo Annuncio
App Disponibile su Google Play App Disponibile su Apple Store
Ufficio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: