La Gioia del Vangelo

calendar

venerdì 12 luglio 2024

Venerdì della XIV settimana del Tempo Ordinario

image of day
Dal Vangelo di Matteo 10,16-23
In quel tempo, disse Gesù ai suoi apostoli: «Ecco: io vi mando come pecore in mezzo a lupi; siate dunque prudenti come i serpenti e semplici come le colombe. Guardatevi dagli uomini, perché vi consegneranno ai tribunali e vi flagelleranno nelle loro sinagoghe; e sarete condotti davanti a governatori e re per causa mia, per dare testimonianza a loro e ai pagani. Ma, quando vi consegneranno, non preoccupatevi di come o di che cosa direte, perché vi sarà dato in quell'ora ciò che dovrete dire: infatti non siete voi a parlare, ma è lo Spirito del Padre vostro che parla in voi. Il fratello farà morire il fratello e il padre il figlio, e i figli si alzeranno ad accusare i genitori e li uccideranno. Sarete odiati da tutti a causa del mio nome. Ma chi avrà perseverato fino alla fine sarà salvato. Quando sarete perseguitati in una città, fuggite in un'altra; in verità io vi dico: non avrete finito di percorrere le città d'Israele, prima che venga il Figlio dell'uomo».
Commento
Spirito Santo aiutami ad essere docile alla tua guida.

Dal primo momento in cui ho sperimentato l’Amore di Dio attraverso lo Spirito Santo, ho sentito una forte spinta a condividere questa meravigliosa scoperta che ha trasformato la mia vita senza sforzo. Più lo condividevo, più il mio cuore ardeva di amore per Lui e la gioia e la pace che provavo si riflettevano positivamente nei miei rapporti con gli altri. Ci sono stati momenti in cui ho dovuto tenere nascosta questa "perla preziosa", che mi hanno permesso di capire le parole di San Paolo: "guai a me se non predicassi il Vangelo", perché più stavo con Lui, più sentivo la Sua richiesta di condividere il Suo Amore per tutti. Questa richiesta è ancora incontenibile per me, tanto che mi ferisce il cuore non farlo.
Comprendo quindi i consigli iniziali di questo brano perché l’entusiasmo può portare a situazioni sfavorevoli per me e per l’annuncio della Parola. Oggi non rischio la vita, ma posso essere ignorato o abbandonato, perché in alcune situazioni la Parola può risultare insopportabile in determinati momenti della vita di qualcuno. Anche seguendo i consigli di essere prudenti e semplici ci potrebbero essere delle brutte situazioni permesse da Dio proprio con l’obiettivo di dare testimonianza del Suo Amore.
Che fare allora? Quando dobbiamo testimoniare la nostra fede? La risposta la trovo nelle parole di Sant’Ignazio: «Agisci come se tutto dipendesse da te, sapendo poi che in realtà tutto dipende da Dio».
Ho mai sperimentato questo Amore che mi chiama a uscire?

Oggi condividerò con qualcuno una mia esperienza di Dio nella mia vita.
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


Ti Potrebbe interessare anche:

Continua a leggere la Parola di Dio


sguardo,zaccheo

Matteo 6,1-6.16-18

by Primo Annuncio
segreto,cammino

Luca 19,1-10

by Primo Annuncio
App Disponibile su Google Play App Disponibile su Apple Store
Ufficio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: