La Gioia del Vangelo

calendar

venerdì 24 febbraio 2023

Venerdì dopo le ceneri

image of day
Dal Vangelo di Matteo 9,14-15
In quel tempo, si avvicinarono a Gesù i discepoli di Giovanni e gli dissero: «Perché noi e i farisei digiuniamo molte volte, mentre i tuoi discepoli non digiunano?». E Gesù disse loro: «Possono forse gli invitati a nozze essere in lutto finché lo sposo è con loro? Ma verranno giorni quando lo sposo sarà loro tolto, e allora digiuneranno».
Commento
Chissà che effetto ha avuto questo breve ma conciso episodio ai tempi di Gesù. Gesù amava la compagnia, la convivialità, la leggerezza (non superficialità) che nasce alla fine di un buon pasto alla quale magari aggiungiamo un buon bicchiere di vino. Mi sento molto vicina a questa situazione perché ritengo che il cibo sia gioia, soprattutto se condiviso con gli altri perché il cibo dà vigore, dà sostegno, dà carica e buonumore. Gesù desidera che il cibo sia condiviso, che sia gustato e apprezzato, sa che condividere il cibo ha un significato simbolico più profondo che nutrire il corpo: è un gesto d’amore e di accoglienza verso il prossimo. Penso alle opere di misericordia come le mense parrocchiali che si adoperano affinché chi è povero, emarginato e senza supporto possa avere il pane quotidiano: è un gesto di inclusione, di affetto e di cura verso l’altro. Mi vengono in mente a tal proposito le parole del nostro don che durante le omelie ci sprona a fare un altro tipo di digiuno: quello dalle parole cattive che uccidono più di un’arma da fuoco, dalla cattiveria, dall’ipocrisia, dalle malelingue, dai pettegolezzi, dall’egoismo, dai furti e dall’uso eccessivo dei cellulari. E ogni volta che esco da Messa ringrazio perché sento che il mio modo di credere sta crescendo giorno dopo giorno in consapevolezza, profondità e spessore e finalmente mi sento pronta a voler "danzare questa vita”.
Io so condividere il pane quotidiano con i miei fratelli?
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


Ti Potrebbe interessare anche:

Continua a leggere la Parola di Dio