La Gioia del Vangelo

calendar

domenica 14 maggio 2023

VI domenica di Pasqua

image of day
Dal Vangelo di Giovanni 14,15-21
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Se mi amate, osserverete i miei comandamenti; e io pregherò il Padre ed egli vi darà un altro Paràclito perché rimanga con voi per sempre, lo Spirito della verità, che il mondo non può ricevere perché non lo vede e non lo conosce. Voi lo conoscete perché egli rimane presso di voi e sarà in voi. Non vi lascerò orfani: verrò da voi. Ancora un poco e il mondo non mi vedrà più; voi invece mi vedrete, perché io vivo e voi vivrete. In quel giorno voi saprete che io sono nel Padre mio e voi in me e io in voi. Chi accoglie i miei comandamenti e li osserva, questi è colui che mi ama. Chi ama me sarà amato dal Padre mio e anch'io lo amerò e mi manifesterò a lui».
Commento
Cosa vuoi da me? Cosa vuoi che faccia per te mio Signore? Dall'inizio del mio cammino con Lui, queste domande divennero frequenti. Desideravo compiere la volontà di Colui che mi dimostrava amore immenso. Mi aveva fatto sentire speciale e volevo rispondere in modo altrettanto unico. Cercavo un servizio o vocazione (avevo venti anni e non ero sposato). Queste domande diventarono un mantra, soprattutto nei momenti più difficili della mia vita, ma col tempo ho capito che da me Lui non voleva altro che il mio amore e non solo in determinate occasioni ma sempre, ad ogni istante: “se mi amate”.
Dio si è reso vulnerabile per dimostrarci il suo amore e per comunicarci che vuole essere amato: si è fatto uomo fragile, bambino bisognoso, amico incondizionato, figlio e persino "maledizione" per noi, morendo in croce. Infine con la Risurrezione ha dato un volto nuovo all'oscurità.
"Osservare i suoi comandamenti" significa seguire il suo progetto d'amore: amare il prossimo come Lui ci ha amato, fino a dare la vita. Amare noi stessi, il nostro corpo e la nostra vita come doni, e fare tutto come se lo facessimo a Lui.
Gesù torna al Padre, ma ci lascia il suo Spirito, l' "Aiutatore", che non ha i limiti fisici di Gesù. Lo Spirito Santo ci permette di sperimentare la presenza di Gesù più degli apostoli al suo fianco. Lo Spirito abita in chi risponde al Suo Amore e così riporta la nostra vita nel seno del Padre, dove l'amore tra Lui e il Figlio scorre come un fiume in piena.

Oggi mi propongo di amare chiunque incontri come Gesù ci ha amato e starò attento alla presenza del suo Spirito.
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


Ti Potrebbe interessare anche:

Continua a leggere la Parola di Dio


cibo,discepoli

Matteo 8,5-11

by Primo Annuncio
meraviglia,perch

Marco 6,34-44

by Primo Annuncio
App Disponibile su Google Play App Disponibile su Apple Store
Ufficio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: