La Gioia del Vangelo

calendar

lunedì 22 febbraio 2021

Cattedra di S. Pietro Apostolo

image of day
Dal Vangelo secondo Matteo 16,13-19
In quel tempo, Gesù, giunto nella regione di Cesarèa di Filippo, domandò ai suoi discepoli: «La gente, chi dice che sia il Figlio dell’uomo?». Risposero: «Alcuni dicono Giovanni il Battista, altri Elìa, altri Geremìa o qualcuno dei profeti». Disse loro: «Ma voi, chi dite che io sia?». Rispose Simon Pietro: «Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente». E Gesù gli disse: «Beato sei tu, Simone, figlio di Giona, perché né carne né sangue te lo hanno rivelato, ma il Padre mio che è nei cieli. E io a te dico: tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia Chiesa e le potenze degli inferi non prevarranno su di essa. A te darò le chiavi del regno dei cieli: tutto ciò che legherai sulla terra sarà legato nei cieli, e tutto ciò che scioglierai sulla terra sarà sciolto nei cieli».
Commento
Ci sono molti libri e film in cui un investigatore deve costruire un presunto identikit per riuscire a trovare un colpevole. Raccoglie gli indizi, elabora ipotesi finché non capisce davvero chi è la persona che sta cercando. In tutti questi film prima o dopo il protagonista si sente chiedere: allora chi è che stai cercando?
In questo vangelo mi sembra un pò di vivere la stessa scena: gli apostoli hanno potuto vedere Gesù e le opere che ha compiuto, hanno avuto modo di raccogliere gli indizi sulla sua identità e hanno anche tutto ciò che serve per capire chi sia Gesù. Sono stati in grado di formulare molte ipotesi (Elia, Geremia, forse un profeta). Eppure di fronte alla domanda diretta di Gesù "voi chi dite che io sia?" esitano e restano fermi alle loro idee. Pietro invece capisce: Gesù è il Figlio di Dio. Pietro con la sua semplicità e con l'aiuto dello Spirito ha capito che Gesù è molto di più di un'idea o un'ipotesi: è una persona in carne ed ossa ed è anche la sola persona che può condurre alla salvezza.
La maggior parte delle volte io mi sento come gli undici: faccio tante ipotesi e mi scordo che Gesù non è un'idea, ma una persona che aspetta di incontrarmi, per stare con me. Ed è solo incontrandolo e stand con Lui che posso essere felice.

Nella giornata di oggi cercherò un momento, anche breve, per incontrare Gesù e stare con lui nella preghiera. Se vorrò poi potrò anche pregare per il Papa nella sua missione di aiutare tutti i cristiani a incontrare la persona di Gesù.
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


Ti Potrebbe interessare anche:

Continua a leggere la Parola di Dio


logica,verificare

Matteo 24,42-51

by Primo Annuncio
vegliare,bellissimo

Marco 12,38-44

by Primo Annuncio
App Disponibile su Google Play App Disponibile su Apple Store
Ufficio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: