La Gioia del Vangelo

calendar

giovedì 21 dicembre 2023

Feria propria del 21 dicembre

image of day
Dal Vangelo di Luca 1,39-45
In quei giorni Maria si alzò e andò in fretta verso la regione montuosa, in una città di Giuda. Entrata nella casa di Zaccarìa, salutò Elisabetta. Appena Elisabetta ebbe udito il saluto di Maria, il bambino sussultò nel suo grembo. Elisabetta fu colmata di Spirito Santo ed esclamò a gran voce: «Benedetta tu fra le donne e benedetto il frutto del tuo grembo! A che cosa devo che la madre del mio Signore venga da me? Ecco, appena il tuo saluto è giunto ai miei orecchi, il bambino ha sussultato di gioia nel mio grembo. E beata colei che ha creduto nell'adempimento di ciò che il Signore le ha detto».
Commento
Questa pagina che risuona oggi, a pochi giorni dal Natale, in tutta la sua bellezza ci commuove anche un po’. Maria che con il cuore in gola e il respiro accelerato corre in fretta ad aiutare la cugina Elisabetta, ci riempie di tenerezza e di commozione.

La prontezza di Maria è mossa certamente dal desiderio di essere utile alla cugina, già avanti nella gravidanza, ma credo anche non “stia più nella pelle” nel portarle un annuncio di gioia che è la ragione profonda della nascita di suo figlio. 

Giovanni nel grembo di Elisabetta gioisce perché i tempi della venuta di “colui che viene nel nome del Signore” si stanno compiendo.

Giovanni rappresenta anche tutta quella parte di umanità, e speriamo comprenda anche ciascuno di noi, che si sta preparando all’arrivo del Natale.

Desideriamo davvero che egli venga a portare una luce nuova capace di vincere le tenebre che avvertiamo intorno a noi o che, forse, già hanno occupato con prepotenza il sacrario più intimo del nostro cuore.

Per resistere al buio che tenta di sfondare la porta del nostro cuore o di incupire la vita dell’umanità continuiamo a leggere come Maria la Parola di Dio per lasciarci guidare da essa che è lampada di luce certa ai nostri passi.

Sto intensificando la lettura della Parola di Dio perché dimorando dentro me rigeneri la gioia e la speranza di sentirmi cercato ed amato da Lui?

Spirito Santo, prepararci al Natale di Gesù nell'ascolto della Parola.
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


Ti Potrebbe interessare anche:

Continua a leggere la Parola di Dio


credere,sigillo

Marco 2,13-17

by Primo Annuncio
matteo,cristo

Giovanni 6,24-35

by Primo Annuncio
App Disponibile su Google Play App Disponibile su Apple Store
Ufficio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: