La Gioia del Vangelo

calendar

giovedì 31 agosto 2023

Giovedì della XXI settimana del tempo ordinario

image of day
Dal Vangelo di Matteo 24,42-51
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Vegliate, perché non sapete in quale giorno il Signore vostro verrà. Cercate di capire questo: se il padrone di casa sapesse a quale ora della notte viene il ladro, veglierebbe e non si lascerebbe scassinare la casa. Perciò anche voi tenetevi pronti perché, nell'ora che non immaginate, viene il Figlio dell'uomo. Chi è dunque il servo fidato e prudente, che il padrone ha messo a capo dei suoi domestici per dare loro il cibo a tempo debito? Beato quel servo che il padrone, arrivando, troverà ad agire così! Davvero io vi dico: lo metterà a capo di tutti i suoi beni. Ma se quel servo malvagio dicesse in cuor suo: "Il mio padrone tarda", e cominciasse a percuotere i suoi compagni e a mangiare e a bere con gli ubriaconi, il padrone di quel servo arriverà un giorno in cui non se l'aspetta e a un'ora che non sa, lo punirà severamente e gli infliggerà la sorte che meritano gli ipocriti: là sarà pianto e stridore di denti».
Commento
“Vegliate, state pronti”. L’invito di Gesù risuona con urgenza nella nostra vita. Peccato mortale è perdere tempo in cose vane, senza pensare alla venuta del Signore. Nell'ora della morte, ma anche ogni giorno, Lui viene nella nostra vita. Bisogna sempre stare con le vesti cinte ai fianchi.
Siamo servi ma il nostro non è un padrone, è un Padre, che addirittura ci mette a capo di tutti i suoi beni, se siamo fidati e prudenti. Gesù ci ricorda l’importanza della fedeltà e della prudenza: “chi è fedele nel poco è fedele anche nel molto”, “siate prudenti come serpenti".
Siamo "servi inutili" ma amati. Spesso invece non ce lo ricordiamo e pretendiamo di essere padroni della nostra vita, di essere come Dio, ma alla fine il conto ci viene presentato. La fedeltà a Dio non deve venirci dalla paura, ma dall'amore filiale verso il Padre.
Guai a noi se siamo servi malvagi. Guai se pensiamo che Dio se n'è andato e non tornerà più. Sarà "pianto e stridore di denti" nel giorno del giudizio, ma anche ora, su questa terra.
Che tipo di servo sono? Fidato o malvagio? Nella vita, veglio o dormo?

Spirito Santo, aiutami ad essere sempre sveglio e pronto per l’incontro con il Signore ogni giorno e nell'ora della morte.
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


Ti Potrebbe interessare anche:

Continua a leggere la Parola di Dio


parole,vangelo

Matteo 13,1-9

by Primo Annuncio
parola,cuore

Matteo 25,31-46

by Primo Annuncio
App Disponibile su Google Play App Disponibile su Apple Store
Ufficio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: