La Gioia del Vangelo

calendar

giovedì 04 aprile 2024

Giovedì fra l’ottava di Pasqua

image of day
Dal Vangelo di Luca 24,35-48
In quel tempo, [i due discepoli che erano ritornati da Èmmaus] narravano ciò che era accaduto lungo la via e come l'avevano riconosciuto nello spezzare il pane. Mentre essi parlavano di queste cose, Gesù in persona stette in mezzo a loro e disse: «Pace a voi!». Sconvolti e pieni di paura, credevano di vedere un fantasma. Ma egli disse loro: «Perché siete turbati, e perché sorgono dubbi nel vostro cuore? Guardate le mie mani e i miei piedi: sono proprio io! Toccatemi e guardate; un fantasma non ha carne e ossa, come vedete che io ho». Dicendo questo, mostrò loro le mani e i piedi. Ma poiché per la gioia non credevano ancora ed erano pieni di stupore, disse: «Avete qui qualche cosa da mangiare?». Gli offrirono una porzione di pesce arrostito; egli lo prese e lo mangiò davanti a loro. Poi disse: «Sono queste le parole che io vi dissi quando ero ancora con voi: bisogna che si compiano tutte le cose scritte su di me nella Legge di Mosè, nei Profeti e nei Salmi». Allora aprì loro la mente per comprendere le Scritture e disse loro: «Così sta scritto: il Cristo patirà e risorgerà dai morti il terzo giorno, e nel suo nome saranno predicati a tutti i popoli la conversione e il perdono dei peccati, cominciando da Gerusalemme. Di questo voi siete testimoni».
Commento
Vieni Spirito Santo nel mio cuore,
voglio accogliere il Tuo amore. Vieni Spirito Santo e suggeriscimi la Tua parola.

Mi immedesimo nei discepoli e anche io avrei avuto tanta paura nel riveder Gesù vivo, in carne e ossa, dopo che l'ho visto in croce. Per i discepoli, e ancor più per noi oggi, è ancora una volta una questione di fede, unita all'esperienza viva di Cristo. Questo brano mi insegna che la fiducia viene dalla Parola che Gesù mi ha donato, che trovo nella Bibbia, ma viene anche dalla mia relazione con Lui costruita negli anni, fatta di parole, emozioni, scelte e incontri. Ricordare tutto questo prepara il mio terreno per poter accogliere la presenza viva oggi di Cristo. Sì, oltre alla fede, noi possiamo fare esperienza toccante della Sua presenza che ci dona il Suo corpo tramite l'Eucarestia e che si fa vivo anche dentro quelle cose più concrete della vita: ecco perché Gesù chiede ai discepoli di dargli qualcosa da mangiare.
Credo di essere un autentico testimone della Sua morte e resurrezione?

Oggi voglio ripetere quello che Gesù ha detto in questo testo: "sono proprio io", ogni volta che il mio sguardo incontra e rimane per un po' fisso in quello delle persone che incontrerò.
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


Ti Potrebbe interessare anche:

Continua a leggere la Parola di Dio


promessa,entrare

Marco 1,40-45

by Primo Annuncio
lebbroso,farsi

Matteo 19,27-29

by Primo Annuncio
App Disponibile su Google Play App Disponibile su Apple Store
Ufficio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: