La Gioia del Vangelo

calendar

sabato 16 marzo 2024

Sabato della IV settimana di Quaresima

image of day
Dal Vangelo di Giovanni 7,40-53
In quel tempo, all'udire le parole di Gesù, alcuni fra la gente dicevano: «Costui è davvero il profeta!». Altri dicevano: «Costui è il Cristo!». Altri invece dicevano: «Il Cristo viene forse dalla Galilea? Non dice la Scrittura: "Dalla stirpe di Davide e da Betlemme, il villaggio di Davide, verrà il Cristo"?». E tra la gente nacque un dissenso riguardo a lui. Alcuni di loro volevano arrestarlo, ma nessuno mise le mani su di lui. Le guardie tornarono quindi dai capi dei sacerdoti e dai farisei e questi dissero loro: «Perché non lo avete condotto qui?». Risposero le guardie: «Mai un uomo ha parlato così!». Ma i farisei replicarono loro: «Vi siete lasciati ingannare anche voi? Ha forse creduto in lui qualcuno dei capi o dei farisei? Ma questa gente, che non conosce la Legge, è maledetta!». Allora Nicodèmo, che era andato precedentemente da Gesù, ed era uno di loro, disse: «La nostra Legge giudica forse un uomo prima di averlo ascoltato e di sapere ciò che fa?». Gli risposero: «Sei forse anche tu della Galilea? Studia, e vedrai che dalla Galilea non sorge profeta!». E ciascuno tornò a casa sua.
Commento
Invocazione allo Spirito:
Spirito Santo illumina la mia mente e tocca il mio cuore,
perché possa sempre riconoscere Gesù come guida della mia vita.

Leggendo il Vangelo penso a come l'invidia e la paura, alimentate dal pregiudizio, possano davvero far perdere delle occasioni importanti, anzi fondamentali, come in questo caso la conoscenza vera di Gesù.
Poi mi risuona dentro la domanda: chi è Gesù? un profeta? il Cristo? e da dove proviene?
Davvero non importa da quale regione provenga, ciò che importa è chi è e come parla, infatti anche le guardie avendolo sentito parlare non l'hanno condotto dai farisei. Perché Lui insegna con un'autorità propria, Lui non ripete i testi della tradizione, Lui parla in modo pieno e definitivo. Le Sue parole prendono per mano e toccano il cuore.
Ciò che conta davvero è l'incontro con Lui. Così è per Nicodemo, che l'aveva già incontrato: cerca di convincere i farisei ad ascoltarlo prima di giudicarlo.
Tutti quelli che lo incontrano - le guardie, Nicodemo e parte della gente - capiscono che Gesù ha qualcosa di davvero speciale. Nessuno ha mai parlato come Lui. Nessuno è come Lui.
È così per me? La presenza del Signore Gesù non può lasciare in nessun modo indifferenti, ma esige necessariamente una presa di posizione. Sento l'unicità di Gesù per la mia vita?

Oggi provo a chiedermi più volte durante la giornata: chi sei Tu per me Gesù?
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


Ti Potrebbe interessare anche:

Continua a leggere la Parola di Dio


perch,cristo

Marco 10,2-16

by Primo Annuncio
signore,vero

Marco 8,27-35

by Primo Annuncio
App Disponibile su Google Play App Disponibile su Apple Store
Ufficio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: