La Gioia del Vangelo

calendar

sabato 25 febbraio 2023

Sabato dopo le ceneri

image of day
Dal Vangelo di Luca 5,27-32
In quel tempo, Gesù vide un pubblicano di nome Levi, seduto al banco delle imposte, e gli disse: «Seguimi!». Ed egli, lasciando tutto, si alzò e lo seguì. Poi Levi gli preparò un grande banchetto nella sua casa. C’era una folla numerosa di pubblicani e d’altra gente, che erano con loro a tavola. I farisei e i loro scribi mormoravano e dicevano ai suoi discepoli: «Come mai mangiate e bevete insieme ai pubblicani e ai peccatori?». Gesù rispose loro: «Non sono i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati; io non sono venuto a chiamare i giusti, ma i peccatori perché si convertano».
Commento
Ecco come immagino Levi: un uomo ripiegato su sé stesso, sulla sua autosufficienza, sulle sue rigidità. Chino sul banco delle imposte, senza mai alzare lo sguardo su chi ha di fronte.
Ma proprio in un giorno qualunque della sua vita, ecco la novità: Gesù dolcemente arriva e lo chiama a seguirLo per offrirgli la vita Bella e Vera. Questo è Levi, questa sono io, questo è ognuno di noi. Gesù ci invita a non autocommiserarci, ma a riconoscerci malati e peccatori, bisognosi più che mai del Suo Sguardo di Misericordia e di Luce vera.
Tanto Amore per me? Resto incredula a tutto questo. Eppure è così, è reale. Gratuitamente sono amata, gratuitamente sono inviata ad andare verso gli altri, come portatrice di questo annuncio. Quale è il mio atteggiamento di fronte a tanta Bellezza, proprio ora all'inizio di questa nuova Quaresima?

Spirito Santo, aiutami a farmi vicina alla persone che incontro quotidianamente, accogliendole così come sono, a prescindere dalla loro condizione personale o sociale.
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


Ti Potrebbe interessare anche:

Continua a leggere la Parola di Dio


signore,amare

Matteo 15,21-28

by Primo Annuncio
donna,riconosce

Marco 12,28-34

by Primo Annuncio
App Disponibile su Google Play App Disponibile su Apple Store
Ufficio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: