La Gioia del Vangelo

calendar

martedì 11 giugno 2024

San Barnaba, apostolo

image of day
Dal Vangelo di Matteo 10,7-13
In quel tempo, disse Gesù ai suoi apostoli: «Strada facendo, predicate, dicendo che il regno dei cieli è vicino. Guarite gli infermi, risuscitate i morti, purificate i lebbrosi, scacciate i demòni. Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date. Non procuratevi oro né argento né denaro nelle vostre cinture, né sacca da viaggio, né due tuniche, né sandali, né bastone, perché chi lavora ha diritto al suo nutrimento. In qualunque città o villaggio entriate, domandate chi là sia degno e rimanetevi finché non sarete partiti. Entrando nella casa, rivolgetele il saluto. Se quella casa ne è degna, la vostra pace scenda su di essa; ma se non ne è degna, la vostra pace ritorni a voi».
Commento
Vieni in me Spirito di Luce e rendimi oggi testimone semplice e credibile del Vangelo.

Ascoltando questo Vangelo mi colpiscono in particolare due parole: "strada facendo ed entrare". Gesù chiama a sé i discepoli e li invia ad annunciare la vicinanza di Dio che brilla nella sua umanità profondamente divina. Invita i discepoli ad annunciare "strada facendo", cioè mentre la vita scorre. Non ci sono allora momenti opportuni o più favorevoli per annunciare, ma ora e qui, in questa mia quotidianità, è il momento buono per annunciare. Io invece a volte sono tentata di scartare situazioni che vivo o stanno vivendo altri perché troppo complesse per annunciare la buona notizia di Gesù. Questa parola mi provoca a vivere la testimonianza e l’annuncio in ogni situazione di vita, strada facendo appunto, mentre incontro, ascolto, attraverso la vita giorno per giorno. Ma Gesù non si ferma qui, invita ad "entrare" in città, villaggi, case. Entrare in una casa o in una città comporta la disponibilità a fidarsi e affidarsi. Una fiducia e un affidamento che hanno il sapore della semplicità e della gratitudine. Entrare in semplicità e gratitudine nelle vite che si incontrano è già annuncio che dice la bellezza di un Dio vicino che non sfonda le porte, ma nel dono della pace e della benedizione illumina ogni vita.
La Parola di oggi mi fa nascere una domanda: come vivo la testimonianza e l’annuncio del Vangelo, con semplicità e gratitudine o cercando di “sfondare i cuori"?

Oggi colgo le occasioni che mi si presentano per testimoniare il Vangelo di Gesù.
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


Ti Potrebbe interessare anche:

Continua a leggere la Parola di Dio


frutti,vangelo

Matteo 23,1-12

by Primo Annuncio
dicono,parole

Matteo 7,15-20

by Primo Annuncio
App Disponibile su Google Play App Disponibile su Apple Store
Ufficio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: