La Gioia del Vangelo

calendar

sabato 29 luglio 2023

Santa Marta

image of day
Dal Vangelo di Giovanni 11,19-27
In quel tempo, molti Giudei erano venuti da Marta e Maria a consolarle per il fratello. Marta dunque, come udì che veniva Gesù, gli andò incontro; Maria invece stava seduta in casa. Marta disse a Gesù: «Signore, se tu fossi stato qui, mio fratello non sarebbe morto! Ma anche ora so che qualunque cosa tu chiederai a Dio, Dio te la concederà». Gesù le disse: «Tuo fratello risorgerà». Gli rispose Marta: «So che risorgerà nella risurrezione dell'ultimo giorno». Gesù le disse: «Io sono la risurrezione e la vita; chi crede in me, anche se muore, vivrà; chiunque vive e crede in me, non morirà in eterno. Credi questo?». Gli rispose: «Sì, o Signore, io credo che tu sei il Cristo, il Figlio di Dio, colui che viene nel mondo».
Commento
Oggi ritroviamo Marta, dopo averla conosciuta nel Vangelo di Luca in cui si lamenta con Gesù dell'atteggiamento della sorella Maria che non si occupa dei servizi di casa. In quell’episodio Gesù la aiuta a capire cosa è veramente importante. In queste righe del Vangelo di Giovanni, Marta dimostra tutta la fragilità umana, ha bisogno di dare sfogo al suo dolore causato dalla perdita del fratello Lazzaro. Lo fa con parole severe nei confronti di Gesù, che le accoglie, ma allo stesso tempo spinge Marta a fare un salto nella sua fede e ad esprimerla affinché, con un cuore libero da giudizi e impedimenti, possa vedere e riconoscere i prodigi che il Signore può compiere. Infatti, nelle righe successive, sappiamo che Lazzaro risorgerà. La fragilità di Marta è la stessa che caratterizza ciascuno di noi; le sue parole sono le stesse che usiamo nei momenti di sofferenza, rivolgendo a Dio il nostro dolore e volendo quasi addossargli una colpa. Abbiamo bisogno di fare quel salto nella nostra fede che liberi il nostro cuore e ci porti a vedere la potenza del Signore. Possiamo farlo solo affidandoci a Lui.
Quali parole posso rivolgere al Signore quando sono nel dolore, che non vogliano incolparlo, ma che chiedano aiuto ed esprimano la mia fede?

Spirito Santo sorreggimi nei momenti di dolore, guidami attraverso l’amore di Dio affinché io riconosca e creda che Lui è la risurrezione e la vita.
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


Ti Potrebbe interessare anche:

Continua a leggere la Parola di Dio


fede,lavoro

Matteo 9,9-13

by Primo Annuncio
perch,davvero

Luca 17,5-10

by Primo Annuncio
App Disponibile su Google Play App Disponibile su Apple Store
Ufficio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: